Armonicoltura

Armonicoltura è un sogno che prende forma,
Contadini nella scienza, Armonia degli elementi.
Armonicoltura è l’elogio assoluto a Madre TERRA!


Il progetto Armonicoltura è così denominato per l’utilizzo della musica diffusa a 2000 watt di potenza sui terreni coltivati, con frequenze sonore di 432 Hz.
L’obiettivo è quello di migliorare la biochimica dell’acqua intesa come memoria e cassa di risonanza naturale che modula le reazioni chimiche all’interno delle molecole delle piante e di ogni organismo vivente.
Il progetto è stato poi confortato dagli studi di neurobiologia vegetale condotti dal prof. Stefano Mancuso, sulle incredibili capacità adattative delle piante rispetto agli stimoli ambientali, riconoscendo loro lo status di organismo vivente dinamico e sensibile.
Amiamo pensare che è possibile unire ‘armonicamente‘ natura, scienza, economia e arte, in un connubio sinergico, produttivo e sostenibile.
Partendo dal rispetto per la natura, perseguendo un equilibrio complesso che non si ferma ai confini del proprio campo, vogliamo vivere e condividere una nuova consapevolezza che pone al centro la relazione tra individuo e ambiente.
Il progetto vuole lasciare un segno di riconoscimento che chiameremo ‘Impronta Ecologica‘ un ‘distintivo’ per quelle aziende che, attraverso le buone pratiche di Armonicoltura, si assumono concretamente una responsabilità etica e morale verso l’ecosistema: da una parte si impegnano a preservare la fertilità del suolo, la salubrità e bontà dei suoi prodotti, la purezza dell’aria e dell’acqua, il benessere degli animali allevati; dall’altra si impegnano a migliorare le condizioni lavorative degli agricoltori, la qualità della vita, le relazioni di fiducia, l’accoglienza e il rispetto delle diversità.

Per quanto biologico e naturale possa essere un prodotto coltivato, se a raccoglierlo è uno schiavo, potrò essere certo che mi sto nutrendo anche dell’energia sofferente della schiavitù

(cit. S. Regina)

img

Musica nei campi
L’acqua ha la capacità di modificare la sua struttura secondo le frequenze che riceve dall’esterno. La musica con frequenze di 432 Hz favorisce una crescita armonica delle piante, rendendole più floride e più persistenti, migliorando sensibilmente le qualità organolettiche e il sapore delle colture e dei prodotti derivati (olio, vino, conserve, succhi…)

img

“Mixed Farming”
Gli animali liberi tra le colture: gli animali di bassa corte (oche, galline faraone…), con il loro quotidiano lavoro di ricerca del cibo, “controllano” la crescita delle erbe spontanee e la proliferazione degli insetti, apportando contemporaneamente “preziosi” nutrienti organici al terreno.

img

Riduzione del consumo di acqua
Le piante non sottoposte a stress produttivo godono dei benefici di un ritrovato equilibriio con il suolo e l’atmosfera, riducendo il bisogno eccessivo di acqua indotto dai fertilizzanti, crescendo naturalmente più sane e più forti.

img

Riduzione della CO2
Grazie alla maggiore resistenza e salute delle piante si riduce enormemente ogni tipo di trattamento, seppur biologico, legato alla movimentazione dei mezzi agricoli che emettono anidride carbonica nell’aria.

img

Impronta Ecologica del progetto Armonicoltura®
Una comunità globale sostenibile fondata sul rispetto della Natura, una responsabilità morale affinché la vitalità, la diversità e la bellezza dell’ecosistema vengano tutelate, siamo chiamati ad adempiere a un impegno sacro, preservando la salute e la ricchezza della biosfera, la fertilità del suolo, la purezza dell’aria e delle acque.
Coloro che aderiscono ad Armonicoltura®, attraverso “impronta ecologica”, ogni anno prenderanno di mira aspetti restitutivi: abbattimento dell’uso della plastica sostituendola con materie bio degradabili, compostabili e naturali; pulizia delle spiagge; opere di rimboschimento.

Posta Faugno

  • Composte
  • Legumi
  • Pomodori
  • Succhi
Privacy Policy